Password dimenticata

I ristoranti stellati di Milano

  • Roses by Eataly Milano

    Roses by Eataly Milano

  • Alice - Eataly Smeraldo

    Alice - Eataly Smeraldo

  • Ristorante Berton

    Ristorante Berton

  • Ristorante Cracco

    Ristorante Cracco

  • Il luogo di Aimo e Nadia

    Il luogo di Aimo e Nadia

  • Innocenti Evasioni

    Innocenti Evasioni

  • Ristorante Jola

    Ristorante Jola

  • Ristorante Sadler

    Ristorante Sadler

  • Tano passami l'olio

    Tano passami l'olio

  • Tokuyoshi

    Tokuyoshi

  • Ristorante Unico

    Ristorante Unico

  • Ristorante Vun

    Ristorante Vun

  • Ristorante Iyo

    Ristorante Iyo

  • Davide Oldani - Ristorante D'O

    Davide Oldani - Ristorante D'O

"Servizio impeccabile, fantasia in cucina e ottime materie prime. Spazi fluidi e molto chic", sono queste le parole con cui la nuova Guida Michelin 2017 descrive il nostro ristorante Roses by Eataly Milano, che si aggiudica ben due forchette Michelin.

Ma vediamo quali sono i ristoranti stellati di Milano premiati dalla prestigiosa Guida Michelin 2017.

D’O* (via Magenta, 18). Lo chef è Davide Oldani.

Alice* (piazza XXV Aprile, 10). A capo la chef Viviana Varese e la sommelier Sandra Ciciriello.

Joia* (via Panfilo Castaldi, 18). È il solo ristorante vegetariano premiato a Milano e in Italia

Tano Passami l’Olio* (via Eugenio Villoresi, 16). Lo chef è Gaetano Simonato.

Tokuyoshi* (via San Calocero, 3). La cucina italiana “contaminata” firmata dallo chef nipponico Tokuyoshi

Unico* (viale Achille Papa, 30). Il ristorante stellato più alto di tutta Europa.

Berton* (via Mike Bongiorno, 13). Firmato da Andrea Berton

Innocenti Evasioni* (via Privata della Bindellina). Degli chef Tommaso Arrigoni e Eros Picco 

Iyo* (via Piero della Francesca, 74). È il primo ristorante fusion ad avere una stella Michelin.

Enrico Bartolini** (Via Tortona 56, Milano - Mudec Museo) L’intraprendenza, la ricerca, l’innovazione nel DNA, per una cucina definita Contemporary Classic.

Il Luogo di Aimo e Nadia** (via Privata Raimondo Montecuccoli, 6). Aimo Moroni è la mente creativa della cucina di questo ristorante. 

Sadler** (via Cardinale Ascanio Sforza, 77). Cucina + sensibilità artistica uguale chef Claudio Sadler.

Cracco** (via Victor Hugo, 4). Carlo Cracco è la mente creativa del ristorante che porta il suo nome. 

×

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all'impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie.
Maggiori informazioni